Articoli vari sul gatto

Castrazione del gatto

Articolo a cura del Dott. Daniele Barberini

Per castrazione si intende l'asportazione chirurgica degli organi riproduttori maschili, i testicoli, e può essere eseguita a qualsiasi età nel gatto una volta raggiunta la maturità sessuale che indicativamente avviene intorno ai 6-7 mesi di età.

Le ragioni principali per cui un gatto viene castrato sono legate al tentativo di tenere sotto controllo la popolazione felina nelle colonie o comunque di ridurre il fenomeno del randagismo per quanto riguarda i gatti senza un proprietario, per evitare che i gatti che vivono in casa marchino il territorio con la loro urina che è piena di ferormoni sessuali che la rendono forte e pungente, per ridurre il rischio di contrarre malattie da parte dei gatti che hanno la possibilità di andare in cerca delle femmine o che possono avere contatti con animali randagi potenzialmente infetti da l’immunodeficienza felina (FIV) o dalla leucemia felina (Felv) che vengono trasmesse appunto attraverso il coito, i morsi, le ferite e la saliva, per evitare che il gatto vada in cerca delle femmine e possa essere investito o attaccato da cani randagi e per ultimo per trattare qualsiasi patologia, di natura traumatica, neoplastica o infiammatoria, a carico dei testicoli.

Possibili problematiche legate alla castrazione sono invece: i rischi relativi alla chirurgia come eventuali emorragie in caso di cedimento delle legature sui vasi (veramente bassi se tale metodica è eseguita da medici veterinari qualificati); i rischi anestesiologici legati alle condizioni di salute dell’animale (basta eseguire degli esami del sangue pre-operatori per escludere problemi metabolici) o ad eventuali allergie agli anestetici utilizzati (anche questi molto bassi); tendenza degli animali ad ingrassare (basta seguire le indicazioni del medico veterinario modificando l’apporto quali/quantitativo dell’alimento); modificazione del carattere dell’animale che diventa più calmo e trattabile e meno propenso ad avventurarsi in cerca di prede o femmine in calore (ma questo era uno dei vantaggi!) e ultimi ma non meno frequenti motivi di natura psicologica da parte del proprietario che si “immedesima” nel proprio animale.

Torna all'elenco degli articoli sui gatti