Veterinario online

Alimentazione in una cavalla argentina

Salve, mi chiamo elisa. Desidero chiederLe informazioni inerenti all'alimentazione. La mia "piccola" e' una cavalla argentina, venduta per nove anni, ma in realta' il veterianrio che mi segue mi ha detto che ne ha 7. Acquistata due anni fa con seri problemi muscolari, alimentazione troppo limitata, molto lavoro per passeggiate in montagna con diverse persone. Pesa 500 kg, lavora poco, solo due ore la domenica in passegiata,e il lunedi circa un'ora - due in campo coperto, con un po' di passo, trotto e galoppo, e alcuni giochi tipo gimkana con paletti. La sua giornata inizia con "tre palettate"( quelle bianche da panettiere) di avena e un quarto di balla di fieno misto, poi va al paddok, non e' grande ed e' un po' in salita, con terreno scosceso, quindi non corre, ma gironzola e riposa. La sera, stesso pasto della mattina.
Io purtroppo la vedo solo la sera, per motivi di lavoro. Le do' due tre mele, e tre o quattro carote, con biscottini e dolcetti per cavalli vari.
Vorrei capire se, con queste mie decisioni sto' facendo vivere alla mia cavallina la vita "giusta" e se l'alimentazione e' corretta. Grazie infinite, Elisa Loano

Cara Elisa,
da quello che mi racconti la tua cavalla non svolge dei lavori impegnativi, allenamenti o competizioni per cui non vedo la necessità di provvedere a modificazioni della dieta se non il darle la possibilità, nelle ore che trascorre al paddock, di poter continuare a mangiare un po’ di fieno che dovrebbe essere sempre disponibile.
Credo che la tua “piccola” faccia ora una vita da principessa e stia scontando il duro lavoro degli anni passati quando non ti aveva ancora incontrata.

Torna all'elenco delle domande e risposte sui cavalli