Veterinario online

Trasfusione di sangue in un cane

Buongiorno, ho un meticcio di circa 10 anni a cui il mio veterinario ha scoperto la milza ingrossata. E' stato operato ma i valori dei globuli rossi sono molto calati e dalla citologia del midollo osseo si evidenzia una eritropoiesi inefficace, non si osservano infiltrati cellulari a carattere neoplastico ne agenti eziologici.
Sono in attesa dell'esame istologico su milza e fegato.
La mia domanda è  se la trasfusione di sangue che deve fare risolverà il problema oppure se si ripresenterà? Grazie. Tonino

Caro Tonino,
sicuramente la trasfusione di sangue aiuterà molto il suo cane perchè immetterà globuli rossi ed emoglobina freschi; il problema però è che questi fattori che vengono immessi con la trasfusione hanno una durata limitata nel tempo e quindi se poi l'organismo non riesce da solo a produrli in qualche giorno la situazione tornerà come prima della trasfusione.
In realtà stiamo ancora aspettando l'esito dell'esame istologico sia della milza che del fegato e quindi personalmente aspetterei tali risposte per valutare se ci danno informazioni utili per questo problema.
Il mio consiglio è quindi quello di far eseguire la trasfusione al suo cane in modo da dargli un po di energia e di valutare se il suo indice reticolocitario aumenta e quindi produce nuovi globuli rossi nei prossimi giorni; inoltre si può pensare di dare dei farmaci che stimolino il midollo osseo a produrre globuli rossi come gli anabolizzanti (è necessario però valutare la funzionalità renale e l'animale deve alimentarsi correttamente).

Torna all'elenco delle domande e risposte sui cani