Veterinario online

Cisti ovarica in una cagna

Buonasera e grazie del servizio che offrite. La mia domanda: Ho una cagnolina meticcia di 15 anni, circa 5kg. di peso (ora meno di 4,5..). Sterilizzata da cucciola, le hanno asportato solo una parte dell'utero e lasciato le ovaie (...).
Dodici mesi or sono è nata la nostra adorata bimba e la cagnolina ha dato segni di ovvia gelosia.

A dicembre 2007 ha avuto un episodio di continuo calore e l'ecografia ha mostrato una delle due ovaie leggermente ingrossata. Escluso l'intervento per l'età, dopo pochi giorni tutto si è risolto ed è rientrato l'allarme. Poi ha iniziato ad orinare in continuazione in casa (mai fatto prima se non qualche volta in occasione dei calori periodici); negli ultimi cinque mesi, poi, il "falso calore" - se così si può chiamare - è ricomparso ed ora perdura oramai da tre mesi in modo costante. Non c'è febbre, non ci sono valori del sangue strani, la cagnolina a volte mangia normalmente poi per tre-quattro giorni mangia pochissimo. Però è abbastanza arzilla ed esce volentieri.
Non capiamo se può essere in qualche modo manifestazione comportamentale per "il torto" subito dell'arrivo dell'antagonista affettiva o se qualcosa di diverso e patologico. Grazie in anticipo, Andrea.

Caro Andrea,
prima di tutto bisogna dire che la gelosia nei confronti dei nuovi arrivati, da parte di cagnoline che da tanti anni vivono con noi e sono l’unico fonte di interesse, può essere normale; bisogna però dire anche che dopo qualche mese e soprattutto quando il nuovo arrivato è in grado di comunicare con l’animale, questa gelosia passa (a volte passa anche prima, quindi non disperi vista l’ancor tenera età della sua bimba…).
Riguardo al manifestarsi sempre più frequente di questi calori della durata anomala, con i relativi inconvenienti sgradevoli, la causa è a mio avviso l’aver lasciato le ovaie (le giuro che non ne capisco il motivo) che con l’età hanno sviluppato delle cisti: questo può portare a due possibili evenienze….o la cagnetta non va più in calore perché le cisti “disturbano” il normale parenchima ovarico che quindi non produce più gli ormoni, oppure la situazione opposta in cui queste cisti sono “attive” nella produzione degli estrogeni con conseguente presenza di calori ripetuti o peggio ancora lunghissimi. Mi ha scritto che una delle 2 ovaie ad un’ecografia fatta mesi fa risultava “ingrossata”….ecco a mio avviso la spiegazione del suo calore protratto. Stia tranquillo perché non è sintomo di nulla se non di quello che le ho descritto. Le consiglio di far ripetere l’ecografia per valutare nuovamente le dimensione dell’ovaia e semmai di far un paragone con la vecchia indagine (sperando che il collega abbia misurato la volta scorsa le dimensioni). Le devo però dire che l’unica terapia possibile e sicura è quella chirurgica; non si lasci influenzare dall’età della sua cagnolina ma faccia eseguire degli esami del sangue pre-operatori…se sono nella norma non ci sono controindicazioni per non operarla. Rifiuti la prego qualunque terapia ormonale perché fanno più danni che altro…..
Spero si esserle stato di aiuto e sufficientemente esauriente.
Saluti

Torna all'elenco delle domande e risposte sui cani