Le razze canine

Bouledogue francese

Articolo inviato da Ivan Garberoglio e Maria Chierichetti
Allevamento amatoriale del Bull'o- Casal Cermelli (AL)
http://www.bouledogue.it

Origini della razza

Bouledogue franceseL'origine del Bouledogue Francese non è ben conosciuta, benchè sia opinione comune la sua origine Francese. Intorno alla fine del 1800, in Gran Bretagna esistono dei cani chiamati Toy Bulldogs, rispetto al Bulldog Inglese, si tratta di cani più leggeri, a muso meno schiacciato e fronte piatta e larga.
Sono attivi e utilizzati per la caccia ai topi.
Parallelamente esiste, in Francia, un cane di dimensioni simili al Toy Bulldog, che si trova principalmente nei sobborghi di Parigi. Somiglia ai Doguin, ai terrier e ai piccoli Bulldogs.

Viene chiamato Terrier Boule o Ratier, senza dubbio a causa del suo talento eccezionale per la caccia ai ratti. Il bouledogue francese verosimilimente, nasce da questi cani.
I toy Bulldog vennero portati in Francia dai minatori inglesi, e da quì inizia la sua storia francese. Il Bouledogue ha quindi origini molto umili, era infatti il compagno principale dei mercanti di bestiame, dei macellai e dei mercanti di vino. Molte di queste persone erano anche appassionati di combattimenti tra cani, ed alcuni progenitori degli attuali Bouledogue, vennero impiegati in queste cruente esibizioni. I suoi antenati erano molto diversi come forma dagli attuali, ma pur sempre coraggiosi e battaglieri.

Caratteristiche della razza

Bouledogue franceseIl Bouledogue è un cane compatto, muscoloso e temibile, nonostante le sue piccole dimensioni. Alcune definizioni che la gente affibia loro sono "un piccolo carro armato", o "un piccolo culturista".
Questo perchè nella sua stazza ridotta, è un vero concentrato di muscoli, un atleta dotato naturalmente di mezzi eccezionali. Il peso può variare secondo lo standard dagli 8 kg ai 14 kg, si tratta quindi di un cane di taglia relativamente piccola.

Carattere della razza

Il Bouledogue ha un carattere per nulla pavido, è anzi coraggioso, anche davanti al pericolo più serio, e spesso sconsiderato. Può anche essere un valido guardiano, sia nel segnalare un eventuale pericolo, ma anche nel non esitare ad intervenire se questo risulta necessario. Resta comunque un cane dall'aspetto giocherellone e buffo, adattissimo alla vita in appartamento ed un ottimo compagno di giochi e di vita per i bambini.
Un altro aspetto è senz'altro la testardaggine, ma unita ad una grande intelligenza. Non sono questi cani che accettano facilmente di imparare le cose con le "brutte" maniere. Se si intraprende questa strada con un Boule, è probabile che si vada incontro a problemi.

Bouledogue franceseSono cani molto cocciuti, e per far loro capire qualcosa è necessario renderla interessante per ai loro occhi. Il fatto che il Boule "non capisca" non è quasi mai vero. Piuttosto non reputa la cosa che gli si sta insegnando degna di essere eseguita. Questo fa parte del suo carattere forte, deciso e sicuro di sè. Un altra caratteristica dei Boueldogues è la gelosia, sono infatti attaccatissimi ai componenti della famiglia in cui vivono, in particolare ad uno dei suoi membri. Per questo motivo non sopportano molto volentieri di essere lasciati soli. Per evitare l'insorgere di ansia da separazione, è bene abituare sin da cucciolone a passare gradualmente qualche momento della giornata da solo, partendo da pochi minuti, che via via diventeranno qualche ora.

Commento allo standard

La prima impressione che un Bouledogue Francese deve suggerire è un mix di potenza, coraggio, reattività e intelligenza, nel primo standard della razza venne definito un "piccolo Ercole", e queste parole sono tutt'oggi molto adatte per richiamare alla mente l'aspetto di un Bouledogue. Si tratta di un cane compatto, con una ossatura importante, corto e muscoloso. La coda è naturalmente corta, non deve essere amputata. La testa è molto importante, deve essere grossa, larga e squadrata, ma non tanto grossa da rendere il cane poco armonioso nel suo insieme. La fronte deve essere bombata, mentre il cranio deve essere piatto. Il naso è rincagnato e la canna nasale molto corta.
Le orecchie devono essere inserite piuttosto in alto nel cranio, armoniosamente dimensionate con il resto della testa ed arrotondate. Gli occhi devono essere scuri, piuttosto grandi e leggermente sporgenti, e devono conferire un espressione sveglia ed attenta. Il pelo deve essere raso, lucido e morbido, sono ammessi quattro colori. Il fulvo, il bringè che è un fulvo da mediamente a fortemnte tigrato, e che sostanzialmente viene visto come un nero più o meno tigrato di un color rossiccio, il caille, che è un mantello con fondo bianco a macchie tigrate, ed infine il mantello forse meno diffuso, ovvero quello avente fondo bianco e macchie fulve.

Curiosità

Bouledogue franceseIl Bouledogue Francese è solitamente un cane che o non piace nel modo più assoluto, oppure un cane del quale ci si innamora perdutamente. I Bouledogue unisce aspetti che solitamente si trovano solamente in razze molto diverse l'una dall'altra. Intanto è reattivo, muscoloso, potente, dall'aspetto fiero e dignitoso. Ma allo stesso tempo è una specie di pagliaccio, un giocherellone con adulti, bambini e spesso con i suoi simili.
Ha un carattere da "grande cane", derivando dagli antichi molossi e dai bulldog inglesi, ma allo stesso tempo è di taglia molto piccola, quindi adatto alla vita cittadina, a quella in appartamento e sicuramente molto gestibile negli spostamenti e nella vita di tutti i giorni.

Un ultimo pensiero mi piace spenderlo per il suo grande cuore. Il Bouledogue si innamora letteralmente della propia famiglia, sarà amorevole con gli adulti, e paziente con in bambini, e merita tutto l'amore che noi possiamo dargli, ed anche di più.

Ivan Garberoglio e Maria Chierichetti
Allevamento amatoriale del Bull'o
Casal Cermelli (AL)
http://www.bouledogue.it

Ivan Garberoglio e Maria Chierichetti
Allevamento amatoriale del Bull'o
Casal Cermelli (AL)
http://www.bouledogue.it



Torna all'elenco di razze dei cani