Le razze canine

Eurasier

Presentazione

L'ECI (Eurasier Club Italiano) nasce dal desiderio di persone che nutrono un grandissimo amore verso questa razza ed hanno, o hanno avuto, la fortuna di avere uno o più Eurasier accanto, quale incomparabile compagno di vita. Ci prefiggiamo di tutelare in Italia l' Eurasier e di dare corrette informazioni su storia, carattere, salute, allevamento e stile di vita.

A causa del nostro numero esiguo, per ora, non possiamo essere ufficialmente riconosciuti dall'ENCI (Ente Ufficiale della Cinofilia Italiana), il quale richiede un numero minimo di 50 proprietari. Non ci interessano i grandi numeri, ma unicamente il benessere della razza.
L'ECI non ha fini di lucro, persegue la cosiddetta "Filosofia Eurasier" che ha il suo antesignano in Julius Wipfel.
Noi lavoriamo e continueremo a lavorare non per la diffusione numerica dell'Eurasier in Italia, ma per la diffusione delle corrette informazioni e per il benessere della razza. Per questo motivo ci stiamo impegnando a tenere corsi e seminari per far conoscere ed apprezzare sempre più questo bellissimo cane. In ogni momento i nostri responsabili "Breeding Board" sono disponibili a rispondere a qualunque domanda.

Per questo motivo abbiamo deciso di adottare e far adottare a tutti i nostri soci allevatori un rigido Codice Etico attraverso il quale si ha la garanzia di correttezza e professionalità di tutti gli iscritti.

Storia

Gli Eurasier si affacciano sulla scena della cinofilia mondiale, per la prima vota nel 1960, ma non sono come li conosciamo oggi poichè si chiamano "Wolf-Chows" e nascono dall'accoppiamento tra femmine di razza Wolfspitz con maschi di razza Chow-Chow con l'intento di ottenere "a very special family dog", un cane speciale per la famiglia.
Più tardi , al Wolf- Chow si aggiunse sangue Samoiedo e solo allora la nuova razza prese il nome di "Eurasier", termine coniato dal Kennel Klub Tedesco VDH (in FCI) nel 1973.
L'Eurasier racchiude in sè i pregi delle razze che hanno contribuito con i vari incroci alla sua creazione: del wolfspitz (attenta vigilanza, senza mai abbaiare inutilmente), del Chow-Chow (dignitosamente riservato , ma non timido) e del Samoiedo (estrema fedeltà verso la propria famiglia, con la quale stabilisce un serratissimo rapporto affettivo, gioioso e adorabile compagno di vita).
La bellezza dell'aspetto, l'attaccamento quasi morboso alla propria famiglia umana, il carattere fiero, il fisico robusto, l'immensa dolcezza, fanno letteralmente innamorare.

Il Prof Konrad Lorenz fu il primo ad accarezzare l'idea verso la lunga strada che ha condotto all' Eurasier. Insieme a Konrad Lorenz e alla Signora Margarethe (sua moglie), il merito di questo duro lavoro di selezione va in egual misura al grande cinofilo tedesco Julius Wipfel che iniziò le prime selezioni, lavorando per la fissità dei caratteri sia genetica che comportamentale e alla Signora Charlotte Baldamus.
Wipfel si avvalse del patrocinio e della collaborazione dell' Università di Gottinga (per la genetica) e del Max Planck Insitute di Heidelberg (per la comportamentale).

Curiosità

Perchè l' Eurasier sviluppi appieno tutte le sue meravigliose qualità, necessita di vivere con persone che lo coinvolgano sempre nella routine della vita familiare, che gli riservino uno spazio ben definito nella famiglia e che gli permettano di socializzare non solo con altri suoi simili ma anche con le persone.
Adora fare attività fisica: c'è chi ama l'agility, chi preferisce le lunghe passeggiate; chi adora nuotare e chi preferisce la neve, il tutto comunque fatto in compagnia dell'amico a due zampe. E' un cane molto curioso di tutto quello che gli capita attorno e sa sempre come comportarsi nelle varie situazioni che gli si presentano di volta in volta: in vacanza, in auto, al mare o in montagna saprà sempre farsi amare dai suoi padroni e non sarà mai un peso ingombrante.

La sua folta pelliccia, di peli setosi ed in alcuni punti più lunghi (vedere lo standard FCI) richiedono costanti spazzolate: una volta a settimana è sufficiente. Non necessita frequenti lavaggi in quanto il suo pelo è autopulente: anche se le zampe sono bagnate o infangate, una volta che è asciutto, lo sporco lascia il pelo senza difficoltà inoltre non ha l'odore poco gradevole caratteristico di molti cani.
Vive benissimo in una famiglia con bambini, purchè lo si abitui fin da piccolo e a patto che il bimbo sia ben educato e sappia di non avere a che fare con un giocattolo, ma rispetti il cucciolo e lo tratti con le dovute maniere, soprattutto rispettandolo nei suoi momenti di riposo: per lui il sonnellino è sacro! 
L'Eurasier non è un cane da guardia ma comunque è sempre attento a quello che succede intorno ed avverte il proprietario abbaiando ma sempre in modo equilibrato e mai eccessivo.

Alimentazione

Man mano che crescerà sarà buona norma alzare il livello delle ciotole da terra, ponendole su un tavolino o acquistando nei negozi specializzati le apposite ciotole rialzate su piantana: questo gli agevolerà l'alimentarsi senza costringerlo a piegarsi inutilmente. E' un'accorgimento che si adotta con tutte le taglie grandi. Avrà bisogno di un minimo di due ciotole: una per l'acqua che dovrà essere semrpe fresca e pulita, cambiata con una certa frequenza e mai lasciata vuota e una per la pappa che, al contrario, non dovrà essere lasciata per troppo tempo esposta all'aria, sia che contenga cibo sia che sia vuota. Ricordate che il cane adulto non digerisce il lattosio, e quindi il latte è deleterio, ma molti Eurasier lo adorano e fa loro bene se avrete l'avvertenza di comperare per lui lo speciale latte senza lattosio che si acquista nei comuni negozi di alimentari per l'alimentazione umana: una bella ciotola tutte le mattine, garantisce un corretto apporto di nutrienti e gratifica il palato dell'Eurasier. Abituatelo ad una certa regolarità, di dosi e di orari, dandogli da subito l'abitudine a non mangiare fuori pasto e a non chiedere nulla dalla tavola. Per questo è prefribile che lui mangi prima di voi, così che, quando voi sedrete a tavola, a lui non importerà nulla di ciò che c'è nel vostro piatto, al massimo sarà solo incuriosito dal profumo.

E' preferibile suddividere la razione giornaliera in due pasti principali, così da non sovraccaricare lo stomaco e fare attenzione ad evitare movimento intenso dopo i pasti: il rischio della torsione di stomaco è sempre in agguato e si tratta di un'emergenza chirurgica spesso letale.
In ogni caso dobbiamo scegliere il prodotto migliore dal punto di vista nutrizionale ed in relazione all'età e all'attività fisica. Il nostro veterinario e l'allevatore potranno esserci di grande aiuto. Qualunque sia la vostra scelta ricordate di evitare assolutamente i cambi repentini da un alimento all'altro; qualsiasi variazione deve essere fatta gradatamente e aggiunta per piccole dosi: l' apparato digerente e l'intestino sono molto delicati e mal sopportano improvvisi cambiamenti nell'alimentazione.

Tabella per il controllo del peso dell' Eurasier femmina

Età Peso in Kg

8 settimane 4,400
9 settimane 5,280
3 mesi 7,700
4 mesi 10,560
5 mesi 12,320
6 mesi 14,300
12 mesi: circa 18,700 (Max. 22,100 Kg - Min. 15,300 Kg)
24 mesi: circa 19,800 (Max. 23,400 Kg - Min. 16,200 Kg)
36 mesi: circa 22,000 (Max. 26,000 Kg - Min. 18,000 Kg)

Tabella per il controllo del peso dell' Eurasier maschio

Età Peso in Kg

8 settimane: 5,200
9 settimane: 6,240
3 mesi: 9,100
4 mesi: 12,480
5 mesi: 14,560
6 mesi: 16,900
12 mesi: circa 22,100 (Max. 25,500 Kg - Min. 18,700 Kg)
24 mesi: circa 23,400 (Max. 27,000 Kg - Min. 19,800 Kg)
36 mesi: circa 26,000 (Max. 30,000 Kg - Min. 22,000 Kg)



Torna all'elenco di razze dei cani