Le razze canine

Boston Terrier

Articolo inviato da Valentina Cavalieri.
Allevamento "Boston Terrier dei Piccoli Elfi"- Roma.

Origini

Boston TerrierIl Boston Terrier razza meravigliosa e sconosciuta! La sua patria è l’America ed è stata ottenuta dall’incrocio tra il bulldog ,il bull terrier e il White English Terrier. E’ una razza piuttosto recente, risalente ai primi dell’ottocento e riconosciuta ufficialmente solo nei primi del novecento. I loro antenati sono stati selezionati da Robert C.Hooper e venivano originariamente utilizzati per i combattimenti tra cani. Di questa loro antica attitudine conservano solo uno straordinario coraggio.
Il Boston Terrier è un cagnolino piccolo, agile, vivace ed estremamente intelligente.

Ne esistono di tre taglie:

  • la leggera di 6,75 kg;
  • la media, fra i 6,75 e i 9 kg;
  • la pesante, sopra i 9 kg e non oltre gli 11,25 kg.

Nel mantello esistono diverse varianti, che sono:

  • nero e bianco
  • tigrato scuro con bianco
  • tigrato chiaro con bianco

I colori nero e bianco e tigrato scuro con bianco sono molto piu’ frequenti rispetto all’altra variante. Secondo lo standard ufficiale il bianco deve essere preferibilmente disposto come segue: in tutto il muso con una striscia il più omogenea possibile sulla testa, su tutta la circonferenza del collo e su tutto il petto. Sono graditi gli arti anteriori bianchi e quelli posteriori fino a sotto il garretto.
Un eccesso di bianco costituisce un difetto tanto quanto un eccesso di nero.
La coda è corta e non viene recisa alla nascita, nascono proprio così. Il cranio è squadrato, senza rughe e il muso è corto, più largo che lungo, con lo stop ben marcato. Gli occhi sono grandi ed espressivi, ma non sporgenti. Le orecchie sono naturalmente portate dritte e non dovrebbero essere eccessivamente grandi. Gli arti sono lunghi e slanciati con piedi piccoli.

Nell’insieme ne risulta un cane molto elegante, anche grazie alle macchie sul mantello che lo fanno sembrare in “abito da sera”, non a caso è definito il “gentiluomo tra i cani”.
Il portamento è fiero con un andatura sicura e decisa.

Caratteristiche e carattere

Boston TerrierIl Boston Terrier è un cagnolino estremamente docile, calmo ma vivacissimo allo stesso tempo. E’ anatomicamente strutturato per essere un trottatore, quindi è indicato per persone con una tendenza “sportiva” e senz’altro per i bambini, anche perché il Boston Terrier non è assolutamente un cane mordace né attacca brighe. Va d’accordo con tutti gli altri cani, grandi o piccoli che siano e risulta davvero simpatico a tutti!
Non abbaia quasi mai, se non che per segnalare un rumore particolarmente inusuale e fuori dalla norma, inoltre, piccola curiosità, il suo abbaio somiglia al verso di una scimmietta!.Ama moltissimo correre, saltare e giocare e su questo è davvero instancabile. Tranquillissimo e pulito quando è in casa, anche grazie al suo pelo raso e inodore, tanto quanto vivace e scalmanato quando ne è fuori!. Ha una capacità eccezionale di capire gli stati d’animo del padrone e di comprendere quale è il momento di stare nella sua cuccia e dormire e quale quello di giocare.

Per educarlo basta una tonalità di voce alta o un occhiata per essere sicuri che la cosa non si ripeterà. Questo perché è un cane che ha veramente a cuore il rapporto con il proprio padrone e non desidera altro che compiacerlo…Non segue i suoi ordini per “obbligo” ma proprio perché a piacere nel farlo. Senza dubbio ha preso la tranquillità e la docilità del molosso e la vivacità e l’intelligenza attiva del Terrier combinandole alla perfezione!.

Boston TerrierPer quanto riguarda la salute il Boston Terrier è un cane sano, quando ben allevato, l’unico suo limite si presenta nelle ore più calde dell’estate quando a causa della sua testa brachicefala (muso schiacciato e quindi canna nasale corta) non riesce a respirare in maniera ottimale ed è quindi il caso di tenerlo in casa al fresco. Inoltre, a causa del suo pelo raso, in inverno và tenuto al caldo e non esposto a temperature troppo rigide o a sbalzi di temperatura eccessivi.
Alcune linee di sangue possono presentare inoltre una debolezza della patella (ginocchio)e oculopatie. Dalla mia esperienza di allevamento posso inoltre aggiungere che molti Boston hanno, fino all’anno e mezzo di età, frequenti disturbi intestinali e frequenti rigurgiti specialmente se dopo il pasto si scatenano in corse o giochi. Questo non comporta problemi al cane, ma potrebbe essere fonte di preoccupazione per il padrone se non avvisato al momento dell’acquisto. Hanno bisogno di un alimentazione rigida e corretta, anche perché sono dei cani estremamente golosi e ciò,unito alla particolare sensibilità intestinale, li porta a frequenti coliti.

Ma il piu’ grande problema della razza si presenta nel parto che avviene al 90% attraverso cesareo. Questo perché, principalmente, alle cagne mancano del tutto le spinte necessarie per avviare il parto. I cuccioli sono pochi e deboli con una mortalità alta nei giorni successivi alla nascita. Questo è senz’altro uno dei motivi per cui la razza è così rara e costosa rispetto ad altre.
Venendo da una famiglia di allevatori ho avuto a che fare con moltissimi cani e di diverse razze ma sono sincera nel dire che nessuna di queste, se pur eccezionali, mi ha conquistata come il Boston Terrier…E’ un cane che “innamora” con il suo sguardo dolce e sincero,con la sua vivacità ma allo stesso tempo docilità, che fa piacere avere in casa, tenere sul divano e addirittura nel letto e che è in grado di sorprenderti ogni giorno. E’ senza dubbio un cane difficile da allevare, sia per la mancanza di variabilità delle linee di sangue presenti nel nostro territorio sia per la difficoltà nei parti, ma nello stesso tempo da enormi soddisfazioni.

Come appassionata allevatrice ma, soprattutto, come amante della razza mi sento però di dire che non è un cane adatto a tutti.
Lo sconsiglio a chi conduce una vita sedentaria, a chi non ama i parchi all’aperto e a chi non ha interesse o modo di giocare con il proprio cane. Questo non perché sarebbe un problema per il padrone ma perché lo sarebbe per il cane. A parer mio non si può chiudere un Boston Terrier in un appartamento 24 ore su 24 e portarlo fuori solo per fare i suoi bisogni, un cagnolino così amante della corsa e dei prati ha bisogno di avere un padrone che lo porti almeno una volta a settimana a sfogarsi e che ami giocare con lui…sarebbe altrimenti un cane davvero infelice.
Senz’altro si adatterebbe anche a quel genere di vita, ma perderebbe la sua vivacità, la voglia di vivere e la simpatia che lo contraddistingue.

Boston TerrierMi sento inoltre di consigliare a tutte le persone interessate all’acquisto di un Boston Terrier di non fidarsi dell’allevamento che fa prezzi piu’ bassi rispetto agli altri . La razza, come ho già detto, è particolarmente delicata da allevare e chi vi propone un Boston Terrier a prezzi bassi vi sta dando un cane che non è assolutamente un Boston Terrier tipico e che avrà numerosi problemi di salute. Chi alleva al meglio questa razza sostiene dei costi elevatissimi, anche solo per comprare i propri cani. Si rivolge infatti ad allevamenti all’estero e acquista solo cani provenienti da genitori con pedigree selezionato per displasie e oculopatie in quanto il mercato in Italia è veramente povero di buoni soggetti. Quindi consiglio spassionatamente di spendere cifre più elevate per avere la sicurezza di avere un vero Boston Terrier e in salute. Diffidate inoltre da chi ve lo propone senza pedigree o con un pedigree straniero perché al 100% si tratta di un meticcio e non di un Boston.

Sono sicura che come è stato in America, dove il Boston Terrier è addirittura la mascotte dei vigili del fuoco, ben presto anche in Italia questo dolcissimo cane avrà il successo e la notorietà che merita e che gli appassionati di questa razza saranno sempre piu’ numerosi.
Quel suo aspetto birbante e tenero allo stesso tempo e quel suo modo di essere da ”folletto mancato” vi conquisterà senz’altro!.



Torna all'elenco di razze dei cani