Le razze canine

West Highland White Terrier

Articolo inviato da Miranda Manfredi.
Allevamento "Siddharta"- Roma.

Origini

WHWTLe Highland sono le bellissime catene montuose della Scozia ed è proprio da queste che la razza prende il suo nome. Queste catene montuose sono state per lungo tempo delle ottime tane sia per le volpi che per i tassi e quindi meta di moltissimi cacciatori. Questi avevano però necessità di avere dei cani che fossero agili, quindi in grado di arrampicarsi tra i sentieri tortuosi,e piccoli, in modo da poter predare i tassi nelle loro stesse tane.
Questi cani dovevano dunque essere tenaci, coraggiosi e resistenti. Fu così che nacquero i Terrier, parola che in francese, significa proprio “terra”. Tra questi Terrier troviamo il West Highland, che in origine era però di colore rosso-bruno. Il colore bianco fu un invenzione del colonnello C.B. Malcolm, grande appassionato della razza che ha selezionato i primi Westi (come li chiamiamo noi appassionati) dal Cairn Terrier, con l’aspetto che oggi noi conosciamo. In realtà accadde che durante una battuta di caccia il colonnello scambiò uno dei suoi cani per una volpe e gli sparò, tanto fu il dispiacere che decise di selezionare solo West Highland di colore bianco in modo che fossero ben distinguibili da volpi e tassi.
Pare inoltre che i cuccioli venissero sottoposti a dei particolari test per cui erano calati nella tana del tasso e se riuscivano almeno a ferirlo venivano ritenuti utili per il branco, altrimenti venivano addirittura eliminati. Tutto ciò oggi ci appare senz’altro aberrante e disumano ma spiega il coraggio e la tenacia di questi cagnolini. Nonostante questo suo lato intrepido e tenace il Westi è un cane dolcissimo e ubbidiente che abbaia solo in situazioni particolari o per segnalare qualcosa che per lui è fuori norma.

Caratteristiche e Carattere

Il West Highland è un cane di taglia piccola ,che arriva massimo a pesare 8 kg da adulto. La testa è corta con il cranio un po’ bombato e con lo stop marcato. Le orecchie sono piccole, erette e a punta. Gli occhi sono scuri e profondi, di media grandezza. La coda è lunga dai 12,5 cm ai 15 cm e portata dritta. L’ossatura è robusta e forte, la schiena dritta con il torace ben disceso. Il pelo è bianco, lungo circa 5 cm, duro e liscio con il sottopelo soffice e denso.
L’aspetto con cui siamo abituati a vederlo è dato dalla toelettatura, piu’ precisamente dallo stripping.

WHWTQuesto procedimento consiste nel levare il pelo “morto” due volte l’anno su particolari zone del corpo, lavoro che deve fare un toelettatore esperto. Ciò serve non tanto per vanità ma per ben due motivi. Il primo è quello di evitare di trovarsi in casa una pecora anziché un cane, questo è l’aspetto che infatti assume il Westy se non viene fatta questa pratica, con conseguente perdita di pelo che si depositerà sui nostri divani e tappeti. In natura questo veniva fatto dai rovi quando i cani andavano a caccia, visto che oggi non sono piu’ utilizzati per tale scopo dobbiamo farglielo noi. Secondo, e ben piu’ importante motivo, è evitare la formazione di dermatiti sulla cute del cane dovute a mancanza di respirazione della stessa pelle se otturata dal pelo.

In quindici anni di allevamento di questa razza ho spesso sentito dire che il West Highland soffre di dermatiti, questo in linea di massima non è affatto vero. Come riportato anche nello standard della razza la cute del Westi deve essere scura, quasi nera. Nonostante il suo manto bianco non si tratta infatti di un cane albino. Quando la pelle è scura è difficilissimo che il cane soffra di dermatiti, che sono invece tipiche degli albini. L’unica causa della loro formazione in questo caso sarebbe il non provvedere ad effettuare lo stripping, discorso che abbiamo appena affrontato.
Consiglio quindi a chiunque stia pensando di prendere uno di questi bellissimi cagnolini di controllare questo dettaglio sia sul cucciolo che sui suoi genitori.

Altra patologia della razza è la necrosi della testa del femore, ma si tratta di un evento assai raro quando viene svolto un buon lavoro di selezione dall’allevatore. Per tutto il resto è un cane sano, attivo e vivace. Ama l’aria aperta, correre e giocare. Eccezionalmente intelligente scruta con i suoi occhietti neri ogni movimento del padrone, come se lo studiasse continuamente. Non esiste una gran differenza, nel carattere, tra il maschio e la femmina, personalmente ho avuto dei maschi dolcissimi e tranquillissimi e delle femmine vivaci e un po’ pestifere e viceversa. Nessuno dei due sessi è mai attacca brighe né mai aggressivo. Vanno molto d’accordo con i bambini in quanto con loro hanno modo di sfogare il loro lato Terrier, quindi quello vivace e giocherellone.
Essendo inoltre dei cani selezionati per la loro tenacia non si offendono piu’ di tanto agli attacchi, a volte molto poco teneri, dei bambini e sopportano con pazienza. E’ meno consigliato forse per una persona anziana, ma semplicemente perché essendo un cagnolino a cui piacere giocare e muoversi soffrirebbe molto nel non poterlo fare. Almeno che non si tratti di un anziano molto attivo, è chiaro!

E’ un cagnolino che si può tenere tranquillamente in appartamento, non ha infatti il vizio di distruggere oggetti né tanto meno di abbaiare facilmente e con lo stripping il pelo perso in casa è veramente pochissimo. Questo purché però si abbia il tempo di portarlo fuori. Non dobbiamo mai dimenticare che, se pur dolcissimo e tranquillissimo, è sempre un terrier e ha bisogno di muoversi e di correre. Se pensate quindi di prenderlo per tenerlo in appartamento e portarlo a spasso solo 5 minuti per fargli fare i suoi bisogni non è il Westy il cane adatto. Ne faremmo un infelice e diventerebbe senz’altro nevrotico.

WHWTIn tanti anni di allevamento posso dire che è una delle razze che ho amato e amo di piu’. Il modo con cui ti guardano e come ti invitano al gioco è unico. Amo tornare la sera a casa e trovarli tutti in fila che mi aspettano, tra un ammasso di pelo bianco spiccano solo tanti occhietti neri e nasini neri che ti fissano. Molti hanno inoltre la caratteristica di prendermi un dito della mano con la bocca e di “portarmi” dove vogliono loro, come per dirmi “vieni a giocare?”.
Altra particolarissima caratteristica di questa razza è che moltissimi esemplari sorridono! Non lo fanno da cuccioli, iniziano quando hanno circa due anni, apprendendo chiaramente questo comportamento dai padroni e te li ritrovi lì che ti guardano e ridono! tra tutte le razze che ho conosciuto e allevato loro sono gli unici con questa particolare caratteristica. Sempre dalla mia esperienza posso dirvi da subito che il pelo del vostro Westy non sarà mai perfettamente bianco, se vivete in campagna tenderà ad avere riflessi marroncini (la terra), se vivete in città avrà riflessi color grigio (lo smog purtroppo), ed è per questo quindi che è difficilissimo trovarne uno bianco candido. Inoltre le orecchie da cuccioli sono portate basse ma le alzano da soli man mano che crescono.

Allevare questa razza non è semplicissimo, sia per quanto riguarda il tenerli puliti e ordinati sia per quanto riguarda gli accoppiamenti e i parti. Molto spesso infatti le femmine non sono molto d’accordo con le avance del maschio e inoltre spesso le cagnoline non rimangono gravide o il numero dei cuccioli è ridotto. Per il resto sono delle mamme eccezionali e partoriscono senza alcun problema, consiglio quindi a tutti coloro che hanno una femmina di tale razza di provare questa meravigliosa esperienza.
Il West Highland oggi sta andando piuttosto di moda, con tutti i suoi pro e i suoi contro. Quando ho iniziato ad allevarli non erano molto richiesti ma grazie a questo era abbastanza facile trovare dei bei soggetti e con un ottimo carattere. Oggi chi si avvicina a questa razza deve stare attento alle migliaia di cani che vengono importati dall’est e così si vedono per strada Westy di 15 kg di peso,bcon il pelo riccio e, ancora piu’ grave, con un carattere terribile.

Per amore della razza mi sento quindi di dire che l’80% dei cani che vedete in giro non ha nulla a che vedere con questo meraviglioso cagnolino. Il vero è Westy è un cane piccolo, che si comporta come un lord in casa e con i suoi padroni ma che se portato al prato diventa un vero “bambinone”! E’ dolce e adorabile in ogni sua manifestazione, affettuoso e affezionatissimo al padrone, se ben educato da piccolo non vi darà mai nessun tipo di problema da adulto. Chiunque abbia avuto un West Highland nella sua vita potrà confermare quanto è speciale questo batuffolo bianco, con i suoi occhietti neri e il suo nasino nero, sempre pronto a riempirci il cuore con la sua gioia, con i suoi sorrisi e le sue moine.



Torna all'elenco di razze dei cani